Con Marchionne e Fiat ma ricordando gli aiuti ricevuti

Io sto con Marchionne e vi consiglio di leggere la sua intervista di oggi su Repubblica. Eccone qualche passaggio, commentiamola insieme

Sergio Marchionne, in un’intervista a La Repubblica, parla del Lingotto e del futuro della Fiat dopo l’annuncio dell’addio al piano Fabbrica Italia. Leggi l’intervista dal sito di La Repubblica.it “Marchionne: “Manterrò Fiat in Italia con i guadagni fatti all’estero“. Il suo intervento ha scatenato diverse reazioni politiche e ci tengo anche io a condividere con voi il mio giudizio.
“La gente non ha più potere d’acquisto, siamo tornati a 40 anni fa e qualcuno fa finta di nulla. Puntavo sulla riforma del lavoro e invece sul tavolo ho 70 cause aperte dalla FIOM”. Come non essere d’accordo? Non si difende il lavoro se non si punta sulle imprese.
Marchionne si ricordi però che Fiat è stata l’azienda più aiutata d’Italia e quindi ha la responsabilità di investire nel nostro Paese.
AGGIORNAMENTO 19 settembre 2012
Ecco lo schema degli aiuti ricevuti dalla Fiat: 400 milioni solo negli ultimi 4 anni. (via il Giornale).
Fiat ha ricevuto 7,6 miliardi dallo Stato. E ne ha investiti 6,2” via Panorama.it

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter