Cristiani Nigeria: preghiera e mobilitazione per i martiri

Ancora un attentato contro i cristiani in Nigeria.Rilanciamo la mobilitazione della comunità internazionale per porre fine a questi massacri. Ecco come aiutare e mobilitarsi

ATTACCO KAMIKAZE > i cristiani della Nigeria non trovano pace: dopo un periodo di relativa tranquillità un attacco kamikaze ha insanguinato la St. John’s Church di Bauchi, capitale dell’ omonima regione nel Nord del Paese. Il bilancio è grave: l’attentatore kamikaze, una donna e un bambino di otto anni e 48 feriti. Un “atto odioso”, come sottolineato dal ministro degli Esteri Giulio Terzi, che probabilmente porta ancora una volta la firma dei Boko Haram, la setta integralista che da anni semina il terrore tra i cristiani della Nigeria. Leggi “Nigeria: domenica sangue, kamikaze contro chiesa” via ansa.it
MOBILITARE LA COMUNITA’ INTERNAZIONALE > Siamo addolorati per questa ennesima dimostrazione di violenza contro la libertà religiosa che sfocia in una carneficina che pare senza fine. Mi auguro, come ho ribadito in diverse occasioni, che ci sia una imponente e rapida mobilitazione della comunità internazionale per mettere la parola fine a questi massacri che purtroppo vanno ripetendosi da troppo tempo. La nostra solidarietà e la nostra preghiera va a questi martiri dei nostri tempi!
Leggi anche “Al Meeting tutti in piedi per la Nigeria” e “Delegazione della Nigeria alla Camera
LA PETIZIONE > è lo strumento che abbiamo creato online per raccogliere la mobilitazione di tutti i cittadini che non vogliono rimanere indifferenti difronte a questa violenza. Sul sito www.fermiamolastragedeicristiani.it si trovano i firmatari della petizione al Parlamento e maggiori informazioni.
 

FIRMA LA PETIZIONE E DIFENDI I CRISTIANI IN NIGERIA