Uno sciopero da Paese incivile

Il Corriere della Sera in prima pagina recita: “Uno sciopero così non è da Paese civile”. Perchè ciò che è accaduto ieri non può essere giustificato alla luce di un interesse di parte, anche se legittimo

LA PROTESTA > Da Venezia a Roma, Milano, Napoli e Bari, in tutta Italia è andato in scena il rituale dello sciopero che colpisce l’utenza e blocca le nostre città. Caos, disagi, addirittura paura per centinaia di passeggeri sequestrati nel metrò a Milano. Le ragioni contrattuali degli autoferrotranvieri non possono giustificare nulla di tutto ciò. Leggi “Uno sciopero così non è da Paese civile” via corriere.it

Corriere della Sera titolo sciopero trasporti paese incivile

IL MIO GIUDIZIO > La difesa di un legittimo interesse di parte, per esempio lo sciopero per il rinnovo del contratto, non può mai mettere a rischio il bene di tutti.
Leggi anche “Trenitalia e disagi: interpellanza per individuare i responsabili