Terzi promette: Marò torneranno in Italia

Chi può aver dimenticato i nostri due Marò trattenuti dall’India? Da questo stesso sito si continuano a rilanciare le notizie sulla vicenda che diventa giorno dopo giorno più assurda. Ecco gli ultimi aggiornamenti

AGGIORNAMENTO 24 ottobre 2012
Alcune migliaia le mail inviate dai lettori del Giornale alla scuderia, che invitavano la Ferrari di impegnarsi in prima persona. E ora la risposta della Ferrari: in India metterà la bandiera della marina sulle monoposto, come in tanti hanno chiesto. Leggi “La Ferrari accetta: in India correrà con il simbolo della marina sulle monoposto” via il giornale.it

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter

IL CASO > Ormai è noto a tutti: i due Marò sono accusati dell’uccisione di due pescatori indiani con colpi d’arma da fuoco. Massimiliano Latorre e Salvatore Girone il 15 febbraio scorso erano in servizio con funzioni anti-pirateria sulla nave commerciale italiana Enrica Lexie. Il tribunale di Kollam, nello stato del Kerala, ha nuovamente rinviato all’8 novembre il processo di merito in attesa della sentenza della Corte suprema indiana che deve decidere, su ricorso italiano, in merito alla giurisdizione del caso
SCONCERTO ITALIANO > Il ridardo della sentenza (via lettera43.it) “allibisce e sconcerta” per dirla con le parole del Ministro degli Esteri Terzi. Nella peggiore delle ipotesi (sentenza sfavorevole agli italiani) l’Italia è pronta a avviare azioni internazionali e ad aprire una controversia tra Stati come previsto dal diritto internazionale (via Il Messaggero).
UN PRECEDENTE? > Questa vicenda rischia di diventare un pericoloso precedente se le nazioni non rispettano l’immunità del personale militare a bordo delle navi in pericolo. Altri paesi impegnati in missioni di lotta alla pirateria potrebbero esserne danneggiati.
MOBILITAZIONE SUL WEB > Nel frattempo è ancora una volta la rete a mantenere viva la mobilitazione (via il Giornale). Da giovedì sera la pagina Facebook della Ferrari è stata invasa da un centinaio di post che chiedevano un fiocco giallo di solidarietà ai Marò durante il Gran premio dell’India.

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter

Salviamo i nostri Marò in India