Focus sulle start up innovative

Idee, progetti e imprenditori cercasi. Ecco qualche dettaglio in più sulla legge per le start up innovative

Per la prima volta in Italia c’è una legge dedicata a favorire la nascita di imprese innovative.
Ecco i requisiti:

  • Dovranno essere costituite da non più di 48 mesi
  • Con un valore prodotto non superiore a 5 milioni
  • Dovrà avere una quota di un terzo di spese in ricerca
  • Almeno un terzo di personale con dottorato o con esperienza di ricerca certificata
  • Avere o essere licenziataria di un brevetto

LA DEFINIZIONE COMPLETA > Si definisce start up innovativa una società di capitali, anche in forma cooperativa, non quotata su un mercato regolamentato o su un sistema multilaterale di negoziazione, che possiede diversi requisiti tra cui la recente costituzione e attività da non più di 48 mesi (quattro anni), la sede principale in Italia, il valore totale della produzione dal secondo anno in avanti non superiore ai 5 milioni di euro etc. (Decreto Sviluppo, start up innovativa: requisiti e agevolazioni via pmi.it)
IL TRATTAMENTO AGEVOLATO > La start up riconosciuta innovativa avrà un trattamento agevolato per 4 anni. Le agevolazioni previste dalla nuova legge sono molte. Per esempio detrazioni d’imposte dal 19 al 25%. Deduzioni del 20-27% per le somme investite. Esonero del pagamento delle operazioni burocratiche di avvio. L’investimento massimo detraibile è di 500mila euro e deve essere mantenuto per almeno un biennio. L’investimento massimo deducibile è invece di 1.8 milioni anch’esso per un biennio
Leggi l’articolo de La Stampa
REQUISITI >