Altra storia di ordinaria ingiustizia

La notizia è in prima pagina sul corriere.it. In Italia si può finire in carcere perchè si è aperto un pacco ricevuto per errore e destinato ad un altro. La cosa mi lascia senza parole

Leggi la notizia sul corriere.it “Recluso per 86 giorni. La droga? Di un altro”
LA NOTIZIA > Un giovane manager viene chiamato dalla portineria della sua azienda a ritirare un pacco a Malpensa proveniente dal Perù. Inviato al suo nome come destinatario e contenente 366 grammi di purissima cocaina. Peccato che lui non c’entrasse nulla e nessuno all’inizio gli abbia creduto. Così si è fatto 3 giorni di carcere e 83 ai domiciliari.
Dopo due anni un giovane manager viene assolto. Il pacco con 366 grammi di cocaina era destinato a un’altra persona.
ALTRA STORIA PAZZESCA DI ORDINARIA INGIUSTIZIA
Leggi anche “Mala giustizia: responsabilità civile per i giudici?
 

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter