Con Sallusti giustizia nè giusta nè coerente

Con Sallusti la giustizia italiana con riesce a essere giusta né coerente. Ecco la mia considerazione dopo l’assurda mossa degli arresti domiciliari

La giustizia italiana e Sallusti. Lo ha condannato per diffamazione per un articolo non suo; ha chiesto per lui il carcere definendolo un delinquente abituale (“spiccata capacità a delinquere”) ma non vuole vederlo dietro le sbarre per lo scandalo che comporterebbe; escogita allora la richiesta di arresti domiciliari, sollevando la protesta di magistrati e avvocati per la disparità di trattamento con casi simili. Il giornalista. che non li ha richiesti, giustamente rifiuta.
Leggi anche “Sentenza su Sallusti gravissima
Sono totalmente solidale con il direttore del Giornale, mi auguro che non finisca in galera e che per evitargliela si modifichi la legge in base alla quale gli è stata comminata, non giochetti ipocriti di chi non vuole assumersi la responsabilità di quanto ha messo in moto.

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter