#changingpolitics Considerazioni su politica e internet

Ho partecipato al convegno  “La nuova comunicazione politica: da Obama 2012 a Italia 2013” organizzato alla Camera con l’esperto di Obama per la campagna elettorale con i new media. Ecco le mie considerazioni

Michael Slaby, Funzionario Capo Integrazione e Innovazione “Obama for America”, ha condiviso la sua esperienza. Ho imparato molto da questo convegno perchè mi sono anche confrontato con la realtà italiana e l’uso che facciamo qui dei social network in relazione alla politica.
Il mio breve intervento si è basato soprattutto sulle osservazioni ricevute su Twitter tramite @Maurizio_Lupi e desidero riportare soprattutto:

  • LE TRE REGOLE > Le tre regole che ci ha esposto per un uso corretto della rete sono la sincerità, l’autenticità e l’ascolto. Penso che la politica non possa fare diversamente
  • OPEN PARLAMENTO > Che anche in Italia la politica si sta ripensando verso un’idea di accessibilità e trasparenza. Vale anche e soprattutto per il Parlamento.
  • LA PERSONA PROTAGONISTA > Ma soprattutto che i new media possono contribuire a togliere il filtro tra la politica e i cittadini ma sono uno strumento. Protagonista della rete è e rimane la persona. Quindi i partiti che usano i social network, e lo dico anche guardando al mio partito, il Popolo della Libertà, solo per vincere le elezioni sbagliano. I social network possono aiutare a ridurre la distanza tra politica e cittadini ma anche Obama ha fatto tutto quello che ha fatto perchè ha affiancato il contatto e la presenza fisica per ascoltare la singola persona e il suo bisogno.

Leggi anche “Un anno fa aprivo Twitter per dialogare con voi
In conclusione la tecnologia non ci salva, ci salvano idee e ideali. Rimettiamoci in gioco anche sulla rete misurandoci con queste idee e ideali forti che ci caratterizzano.

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter

 
Foto di gruppo con Michael Slaby
I relatori del convegno sui new media e la politica