La mia risposta a Marcello Dell'Utri

Su quell’intervista di Repubblica sono d’accordo con Alfano. Mi spiace per dell’Utri ma in politica esistono anche la gratuità e la passione

Rileggo l’intervista del collega dell’Utri su Repubblica e trovo francamente insopportabile e inaccettabile che invece di parlare del futuro del Paese e di come costruire una proposta politica in grado di guadagnarsi la fiducia dei cittadini ci sia chi, all’interno del Pdl, passi il suo tempo a compilare liste di proscrizione e sferrare attacchi gratuiti.
Sono d’accordo con Alfano. Non esistono né miracolati, né ingrati.
Leggi anche “Stiamo facendo la figura dei marziani
Personalmente ho condiviso, al fianco del presidente Berlusconi, prima in Forza Italia e poi nel Pdl, la sfida di provare a cambiare l’Italia. Non l’ho fatto per un’idea di potere.
Lo dico chiaramente al collega Dell’Utri, non sono attaccato alla poltrona di parlamentare. Mi dispiace per lui ma in politica esistono anche la gratuità e la passione.
Maurizio Lupi

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter