Solidarnosc e Lech Walesa: ricordo alla Camera

Il 13 dicembre del 1981 il governo comunista di Polonia proclama la legge marziale per schiacciare l opposizione politica guidata da Solidarnosc e Lech Walesa. Ecco il mio ricordo

60.000 polacchi, compreso Lech Walesa, vengono arrestati e deportati in quella notte. Siamo sull’orlo della guerra civile.
Giovanni Paolo II rivolge un appello accorato “non può essere versato altro sangue polacco. Si deve fare di tutto per costruire pacificamente l’avvenire della patria”. Da quel giorno la radio del Papa diventa il canale privilegiato per l’opposizione in quel paese e aumenta di 15 minuti la trasmissione in lingua polacca.
Leggi anche “Un politico davanti al richiamo cristiano
Il 16 giugno Giovanni Paolo II torna nella sua Polonia, terra a cui l’ideologia ha strappato l’anima. E per l’ideologia comunista sarà l’inizio della fine. Un’Europa senza memoria non ha futuro. Oggi l’abbiamo ricordato alla camera dei deputati.
 

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter