Monti sceglie la peggiore tradizione della politica

Considerazioni dopo la conferenza stampa di Mario Monti. In sintesi un vero peccato!

Peccato! Monti è sceso in campo secondo la peggiore tradizione della politica italiana.
Chiaro solo sull’attacco a Berlusconi e al Pdl, enigmatico su tutto il resto: mi candido ma non mi candido, no al mio nome sulle liste ma se qualcuno me lo chiede vedremo.
Leggi anche “Monti attacca Berlusconi” via corriere.it
Peccato perché era l’unico che poteva unire e non dividere. E peccato perchè alcuni punti dell’agenda Monti sono assolutamente condivisibili: per esempio ridurre la spesa pubblica, combattere tutti i conservatorismi, più Europa. Ma non l’Europa dei burocrati ma quella buona politica.
Leggi anche “Fine del governo Monti.Ecco i temi della campagna elettorale
Leggerò con molta attenzione il suo manifesto ma mi auguro che la prossima campagna elettorale sia occasione per confrontarsi sui programmi più che continuare sugli scontri personalistici. Il presidente Monti oggi nella sua conferenza stampa purtroppo pare abbia scelto ancora questa strada.

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter