Inaugurazione di EIRE: ecco le priorità per il settore immobiliare

Oggi ho inaugurato la nona edizione di Eire “Expo Italia Real Estate” dando la disponibilità del Governo ad ascoltare tutte e proposte del settore immobiliare

L’appello che ho lanciato ai rappresentanti del mondo immobiliare riuniti a Milano per l’inaugurazione dell’Eire è stato all’unione: “aiutiamoci insieme a far sì che questo Paese possa ripartire, è l’imperativo che abbiamo davanti”.
Di fronte alla crisi del settore immobiliare servono scelte puntuali e strategiche perchè nel 2012 c’è stato un crollo senza precedenti con oltre 150 mila compravendite in meno rispetto al 2011,  il peggior risultato dal 1985.
Le priorità indicate sono queste:

  1. Iniziative specifiche per l’accesso al credito di famiglie e imprese
  2. Rilancio di politiche per la casa e la riqualificazione urbana
  3. Certezza delle regole e semplificazione delle procedure

Il forte segnale per la ripresa che ha dato l’ultimo Consiglio dei Ministri va proprio in questa direzione: norme sull’eco-bonus per portare al 65% i rimborsi per la riqualificazione energetica delle abitazioni, agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni e legate a queste anche un incentivo per l’acquisto di mobili fino a 10 mila euro.
Di proposte ce ne sono tante, noi le analizzeremo dandoci delle priorità anche perchè le risorse sono poche. Raccoglieremo tutte le proposte che sono in campo e le selezioneremo.
In questo tema c’è ovviamente il capitolo della tassazione sulla casa: la chiave è il superamento e la riqualificazione dell’Imu, dopo l’abolizione della prima rata di giugno.