Meno incidenti stradali: ecco altre risorse per sicurezza e prevenzione

Buone notizie dai dati Aci-Istat sulla diminuzione degli incidenti stradali. La patente a punti da i suoi frutti ed ecco come intendiamo proseguire sulla via della maggior sicurezza

 
LA STRADA GIUSTA
Una sola vita umana persa è e resta una sconfitta per chi lavora per la sicurezza delle nostre strade, ma i dati, a dieci anni dall’istituzione della patente a punti, dicono che la strada intrapresa va nella direzione giusta.
 
I DATI
Dai dati Aci-Istat 2012 emergono, infatti, buone notizie perchè rispetto al 2011, il numero di incidenti stradali è diminuito:

  • -10,3% con lesioni a persone
  • -5,4% con morti
  • -10,8% con feriti
  • Rispetto al 2001 il numero di morti è calato del 48,6%

A ciò contribuisce sicuramente anche la maggior sicurezza e manutenzione della nostre strade, per la quale sono stati stanziati dal recente Decreto del Fare altri 300 milioni.
LEGGETE ANCHE: Decreto del fare: semplificazioni per edilizia e costruzioni
 
I PROSSIMI PASSI
Ho detto al Parlamento che intendo procedere a:

  • Una revisione, semplificazione e attualizzazione del codice della strada, chiedendo una delega per questo
  • Ma l’azione più decisiva, che per me deve andare di pari passo con l’emanazione di nuove norme, è quella della prevenzione attraverso un’opera di educazione dei giovani e di responsabilizzazione di chi guida.