Consiglio dei Ministri n.11: importanti risultati per lavoro e Iva

Il governo ha segnato altri due goal importanti sul lavoro e sulle tasse. Sottolineo che la nostra forza è proprio questa, realizzare le cose. Leggete qui.

Realizzare i punti del programma è l’unica forza di questo governo. Stiamo facendo ciò per cui è nato.
 
PER IL LAVORO
Il Consiglio dei Ministri n. 11 ha approvato il decreto che contiene anche importanti provvedimenti in materia di incentivi per assunzioni e lavoro con sgravi per i giovani e incentivi per l’assunzione di disabili e cassaintegrati. Si tratta in totale di 1,5 miliardi di euro per il rilancio dell’occupazione.
Era nel nostro programma elettorale ed è un grande successo!
LEGGETE ANCHE: Il Programma Elettorale del Pdl per le elezioni 2013
Il Presidente del Consiglio Enrico Letta ha parlato di “un intervento significativo, coperto in parte con fondi nazionali e in parte con fondi europei. Servirà ad assumere in 18 mesi 200 mila giovani con un’intensità maggiore nel centro Sud. Ma è un provvedimento che riguarda tutto il Paese. Vogliamo dare un colpo duro alla piaga della disoccupazione giovanile”.
Previsti incentivi:

  • Per l’assunzione di giovani tra i 18 e i 29 anni
  • Per ultra cinquantenni
  • Per chi è disoccupato da più di 12 mesi

Confermato il tetto di 650 euro al mese per lavoratore: gli sgravi saranno di 18 mesi per le nuove assunzioni e di 12 per chi trasforma i contratti a tempo indeterminato.
 
PER L’IVA
Il Consiglio dei Ministri ha anche scongiurato l’aumento dell’Iva che doveva scattare da luglio. Infatti ha spostato al 1 ottobre il termine per applicare l’aumento dell’aliquota iva, un tempo utile per rivedere anche questa decisione.
Immagine tratta da angelinoalfano.it

GUARDATE ANCHE: il video della conferenza stampa di Letta e Alfano