Berlusconi è e resta il leader del Pdl

Ieri i giudici hanno sentenziato che Silvio Berlusconi è interdetto due anni dai pubblici uffici. Ecco il mio commento.

 
Un leader è tale per quello che ha fatto per il suo paese e per la capacità di rappresentanza dei bisogni della gente che in lui si riconosce.
Non sarà certo la temporanea mancanza di una poltrona, per cui il tribunale di Milano si è adoperato con rapida solerzia, a togliere questo ruolo e questa qualità a Silvio Berlusconi, che è e resta il leader del Popolo della libertà.