Carta dei valori dei circoli del Nuovo Centrodestra

Ecco la Carta dei Valori del Nuovo Centrodestra.

[estratto dal manifesto del PPE di Bucarest del 18 ottobre 2012]

  • Poniamo l’essere umano al centro delle nostre convinzioni. Noi esseri umani possediamo un’intrinseca dignità naturale che ci rende unici. Ciò vale per quanti di noi credono in Dio, fonte di verità, giustizia, bontà e bellezza, così come per coloro che non condividono questa fede ma rispettano comunque gli stessi valori universali, ricavandoli da altre fonti. Riconosciamo che il patrimonio greco-romano, i valori giudaico-cristiani e l’Illuminismo sono all’origine della nostra civiltà.
  • La libertà, che è il più importante diritto umano, è possibile soltanto se associata alla responsabilità personale.
  • Uomini e donne godono di pari diritti. Questo deve trovare riscontro in tutte le politiche.
  • Tutti gli esseri umani devono fruire di pari opportunità e, pertanto, faremo in modo che vi siano effettivamente queste opportunità anche per le persone con disabilità.
  • I nostri interventi si basano sui principi di giustizia e tendono a perseguire il bene comune. Siamo impegnati a contrastare a fondo le cause dell’ineguaglianza e della povertà.
  • Ciò è possibile soltanto in una società caratterizzata da coesione sociale e solidarietà, il che include il rispetto per le tradizioni, l’associazionismo e i campi in cui le persone prendono iniziative, lavorano e vivono insieme.
  • La solidarietà è una responsabilità congiunta: i forti dovrebbero aiutare le persone bisognose le quali, a loro volta, devono sforzarsi di migliorare la propria situazione in base alle proprie capacità.
  • Abbiamo un obbligo nei confronti delle future generazioni di trasmettere le stesse opportunità, o addirittura migliori, di cui fruiamo noi, difendendo la libertà e la democrazia, garantendo la solidità delle finanze pubbliche e preservando un ambiente sano.
  • Le decisioni politiche dovrebbero essere prese nel modo più vicino possibile ai cittadini; le autorità politiche non dovrebbero fare ciò che è alla portata degli stessi cittadini, e che questi possono quindi fare da soli, nelle proprie famiglie o in organizzazioni civiche. La sussidiarietà secondo questi principi è un valore centrale per la nostra famiglia politica.
  • L’unico sistema politico in cui questi valori possono prosperare è una democrazia pluralistica, nella quale i cittadini accettano la responsabilità. Il miglior concetto economico per tutelarli è l’economia sociale di mercato basata sulla sostenibilità ambientale, nella quale competitività e libertà imprenditoriale sono in equilibrio con la giustizia sociale. In tal senso, il quadro adeguato è un’Unione Europea forte e in grado di fornire le migliori risposte alle sfide dei giorni nostri.