Rilanciare l'azione di governo anche con un Letta bis o coinvolgendo Renzi

La forza di questo governo sono i fatti realizzati. Oggettivamente negli ultimi mesi tra errori e tensioni che si sono scaricate su di noi, il governo è uscito indebolito nella sua azione. Anche se oggi si iniziano a vedere i primi risultati.

Sono preoccupato per la manifestazione a Roma di commercianti, liberi professionisti e artigiani, quelle categorie che sono sempre state una delle spine dorsali di questo Paese. Questo non può non interrogare l’azione di governo e noi diciamo in modo chiaro che il governo non è fatto per sopravvivere ma per governare nelle cose concrete.
Abbiamo una grande occasione. Ora Renzi e Letta si mettano d’accordo, il Nuovo Centrodestra non starà a guardare le liti interne al PD. Facciamo un contratto di programma serio e rilanciamo l’azione di governo: se c’è da fare un Letta bis o da coinvolgere Renzi facciamolo. Non è che si può andare avanti così e soffrire le tensioni interne al Partito Democratico.
Il quarto trimestre del 2013 ha un segno più (+0.3%) e i dati su gennaio sono positivi. La vera questione è di tradurre concretamente questi segnali nella possibilità di ridare fiato alle famiglie e a chi ha perso il lavoro.
LEGGETE ANCHE: Mesi di fatti concreti al ministero Infrastrutture e Trasporti
 
(intervento a Radio Anch’io di mercoledì 5 febbraio 2014)