Maurizio Lupi a Porta a Porta: quello che sta succedendo è inconcepibile

Maurizio Lupi ha partecipato alla puntata di Porta a Porta di giovedì 13 febbraio. Ecco i passaggi principali.

LEGGETE ANCHE: In un governo di sinistra noi non ci stiamo. Piuttosto meglio elezioni.
 
E’ vero che lei non andrebbe in un governo col centrosinistra?
Assolutamente si perchè quello che è accaduto è incocepibile. Un qualcosa che secondo me l’80% degli italiani non capisce. Lo scontro all’interno del Pd, un congresso che si conclude solo oggi, ma che fa cadere il governo. “Stai tranquillo Letta” gli aveva detto…
Un governo Letta che nato solo da una cosa: la totale delegittimazione della politica perchè a febbraio con le elezioni il messaggio arrivato dai cittadini era chiaro.
Quindi in 9 mesi il governo ha lavorato sull’emergenza della crisi economica e oggi il PIL torna con segno più. Ma non è che adesso arriva il Messia e risolve tutto. Noi abbiamo lavorato sodo per cercare di cambiare le istituzioni – riforma elettorale e riforme istituzionali – e rilanciare economia e lavoro.
Quello che mi dispiace molto anche umanamente è che il Partito Democratico, che era parte attiva di questo governo, ha dedicato frasi di circostanza al suo presidente del Consiglio. Noi stessi abbiamo detto che c’era bisogno di un passo in più: programma nuovo, coraggioso, tempi e scadenze precise, anche attraverso un Letta bis che coinvolgesse la segreteria Renzi.
Noi del Nuovo Centrodestra non diamo nulla per scontato: Renzi ha dato due prospettive:

  1. elezioni subito e noi non ne abbiamo paura;
  2. rilancio immediato dell’azione di governo (non di centrosinistra!!) tornando a elezioni quando si sono realizzati i punti di programma.