L'indagine a mio carico è un atto amministrativo, sono molto tranquillo

Il Ministro Lupi ha appreso di essere indagato dalla Procura di Tempio Pausania leggendo la rassegna stampa. Maurizio Lupi ha dichiarato: «Da ministro devo fare atti dovuti, nominare commissari quando non si conclude l’iter e ciò deve essere fatto seguendo procedure che io ho sempre seguito».
Ai giornalisti che gli hanno chiesto se fosse imbarazzato per questo fatto ha risposto: “No: a fronte di un esposto di un esponente del Pd, come atto dovuto immagino, la Procura di Tempio Pausania ha aperto un’indagine sulla nomina di un commissario di un’autorita’ portuale. Mi spiace per averlo appreso dalla Nuova Sardegna, ma mi sembra di essere molto tranquillo. Sono atti amministrativi”.
E ha ribadito: «Ho sempre seguito le procedure». Alla domanda se Renzi gli chiederà un passo indietro, Lupi ha risposto di non saperlo: «Decida Renzi, io non ho alcun problema. Se dovesse essere così dovrebbe chiedere un passo indietro alla pubblica amministrazione».