Expo 2015: 9 mila posti di lavoro nella logistica

Expo 2015: la ricaduta dell’evento sulla logistica è pari a 9mila i posti di lavoro che saranno attivati, 6 mila solo in Lombardia, e 1,8 miliardi di produzione aggiuntiva, di cui 1,2 miliardi in Lombardia. Questi dati emergono dalle indagini della Camera di commercio di Milano.

Oggi sono stati presentati ad un convegno sulla logistica promosso dalla Camera di commercio di Milano, da The International Propeller Club- Port of Milan e dall’Autorità Portuale di Genova, alla presenza, tra gli altri, del ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi.
Come riportato dal comunicato stampa della stessa Camera di Commercio, in Lombardia il mercato della logistica e dei trasporti vale circa 12 miliardi di euro, quasi un terzo del mercato italiano. La provincia di Milano genera da sola un fatturato stimabile nella metà del totale lombardo, circa 5 miliardi di euro. Sono quasi 2mila le imprese di logistica e trasporto con fatturato superiore ai 500mila euro in Lombardia e nelle province di Novara, Piacenza e Verona (che costituiscono la Rlm, la Regione Logistica Milanese).
Circa il 36% del totale si trova nella provincia di Milano (725 imprese), seguita da Bergamo (8%, 165 imprese), Verona (8%, 155 imprese) e Brescia (7%, 136 imprese). Il 15% (296 imprese) ha sede extra regione pur operando nell’area logistica milanese. La maggior parte delle opportunita’ sara’ dopo la manifestazione (1,1 miliardi di produzione aggiuntiva e 5.300 unita’ di lavoro).
Nel 2015 saranno 523 milioni di produzione aggiuntiva e 2.500 unita’ di lavoro. Prima di Expo 213 milioni di produzione aggiuntiva e mille unita’ di lavoro.
La maggior parte delle opportunità sarà dopo la manifestazione (1,1 miliardi di produzione aggiuntiva e 5.300 unità di lavoro). Nel 2015 saranno 523 milioni di produzione aggiuntiva e 2.500 unità di lavoro. Prima di Expo 213 milioni di produzione aggiuntiva e mille unità di lavoro. Sono i risultati della ricerca promossa dalla Camera di commercio di Milano e dalla Società Expo 2015 e affidata a un team di analisti economici per il periodo 2012-2020.
Scaricate il comunicato stampa integrale.