Se gli altri si agitano vuol dire che il piano per Alitalia è buono

“Ci sono altre compagnie di bandiera internazionali che si stanno agitando perché questo accordo è una grande iniziativa sul mercato”.

Così Maurizio Lupi, ministro ai Trasporti, a margine dell’inaugurazione di Eire a Milano, rispondendo a chi chiedeva delle indiscrezioni sulla lettera con cui AirFrance avrebbe segnalato una violazione degli accordi europei nelle trattative tra Alitalia e Etihad.
“Stiamo rispettando le regole europee – ha sottolineato Lupi -, come hanno fatto gli altri. Non si usi l’Europa per impedire la liberalizzazione e la competitività del sistemo aereo europeo”, ammonisce il ministro.
“Non so se AirFrance ha scritto (la lettera a Bruxelles, ndr), ma se si agita vuol dire che si sta facendo una buona operazione”, ha concluso il ministro riferendosi alla trattativa tra Alitalia e gli arabi di Etihad.