Intervista a Il Gazzettino di Udine

Interviste a Il Gazzettino di Udine di lunedì 29 settembre 2014. Il ministro e leader di Ncd, Maurizio Lupi, oggi arriva in regione Friuli per l’assemblea del partito alle 20.30 a San Giorgio di Nogaro. Prima sarà ad Autovie Venete e avrà un incontro con Ance Fvg.

Sui temi Lupi dà alcune anticipazioni.
Ministro, Autovie attende l’approvazione del piano finanziario della terza corsia A4, che presuppone una proroga della concessione per renderla bancabile. Cosa farà il Governo affinché si arrivi allungamento della concessione?
«La proroga delle concessioni o l’accorpamento fra loro sono due possibilità previste dal decreto Sblocca Italia. Le concessionarie hanno tempo fino al 31 dicembre 2014 per fare richiesta e presentare nuovi piani finanziari per gli investimenti. Il ministero dovrà rispondere entro il 31 agosto 2015. Autovie Venete, che aveva già presentato una richiesta di proroga, dovrà riformularla in base al nuovo decreto».
 
Qual è l’atteggiamento della nuova Commissione Ue in merito alle proroghe?
«C’è stata una nostra notifica alla Commissione sulla questione proroghe e accorpamenti. La procedura è agli inizi e la nuova Commissione deve ancora insediarsi, è presto per fare valutazioni. Dico solo che c’è il precedente della Francia che ha portato avanti richieste simili alle nostre».
 
Alta capacità-alta velocità Venezia Trieste: il piano Rfi non prevede impegni finanziari apprezzabili per sbloccare i colli di bottiglia sul tratto friulano.
«C’è un progetto di nuova linea di alta velocità che va avanti, ma che ha tempi lunghi. Rfi ha intanto realizzato un progetto di velocizzazione della linea attuale che ha tempi decisamente più rapidi».
 
Quando sarà reso noto l’elenco dei Comuni Fvg che potranno beneficiare dei provvedimenti previsti nello Sblocca Italia?
«La cabina di regia presso la presidenza del Consiglio che ha 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto per completare l’istruttoria e altri 15 per individuare i Comuni che godranno dell’esclusione dal Patto di stabilità interno per questi interventi».
 
A quando una nuova tranche dell’iniziativa “6mila campanili”.
«Nello Sblocca Italia ci sono 400 milioni per le opere infrastrutturali dei Comuni. Molti progetti del programma 6000 campanili potranno trovare spazio in questo nuovo stanziamento».
 
Ncd governa con Renzi e il Pd a Roma, ma sta all’opposizione in Regione. In Fvg, lei vede un ricompattamento del centrodestra o un’apertura a sinistra?
«Siamo nati con due scopi: permettere che il Paese avesse un governo in un momento critico per uscire dalla crisi e, secondo, porre le basi per la ricostruzione di una rappresentanza adeguata dei moderati, che sono maggioranza nel Paese. In questo senso siamo e restiamo alternativi alla sinistra».