Codice strada: termini notifica multe partono dal momento dell'infrazione

“L’interpretazione estensiva” per cui il termine di decorrenza per la notifica del verbale di accertamento di una multa parte non dal momento dell’infrazione ma dal momento dell’accertamento di un operatore “non può essere considerata legittima e i comuni si devono adeguare. Come i comuni chiedono il rispetto della legge ai cittadini, noi dobbiamo chiedere ai comuni il rispetto della legge”.
Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e trasporti Maurizio Lupi rispondendo a un’interrogazione durante il Question Time alla Camera. Il riferimento è all’articolo 201 del cds sulla decorrenza termini di notifica verbale di accertamento sul quale, ha sottolineato Lupi “sono state interessati anche i ministeri dell’Interno e della Giustizia”. Il ministro ha sottolineato inoltre che le somme derivanti dalle multe “non sono fatte per sanare i bilanci” e che il Viminale, in un parere espresso sul comune di Milano ha chiarito che “se interverranno fattispecie analoghe si adotteranno circolari esplicative”. (red/asp)
(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 10 DIC