No Tav. Spero in ricorso contro la sentenza

“No Tav. Tutto il mio sostegno al coraggio dei pm di Torino. Spero facciano ricorso contro questa sentenza.” Lo ha dichiarato Maurizio Lupi sul suo account Twitter.
(ANSA) – ROMA, 17 DIC – “Se non è associazione con finalità terroristiche incappucciarsi e organizzare l’attacco allo Stato, qualcuno mi deve spiegare cosa sia. E’ molto positiva comunque la condanna a 3 anni e 6 mesi, mi auguro che i Pm facciano ricorso in secondo grado e li ringrazio perchè hanno avuto coraggio”.
Lo ha detto il ministro dei trasporti Lupi sulla sentenza sui No tav. “Forse i giudici – ha continuato il ministro prima di entrare al congresso di Legacoop – che hanno emesso la sentenza dovrebbero muoversi, andare in mezzo a quelle imprese che hanno subito minacce vere e operai che hanno subito attentati veri solo perchè stanno realizzando un’opera fondamentale per lo Stato; andare a parlare con quelle forze dell’ordine che sono a difesa di un cantiere che invece dovrebbe essere difeso semplicemente dai lavoratori che lo fanno.
Andare a parlare coi lavoratori che ieri sono stati assaliti solo perchè avevano la colpa di prendere un treno ad alta velocità. Oppure andare a parlare con quelle persone incappucciate”. Lupi dal palco ha poi colto l’occasione per portare “un saluto vero e fattivo del Governo al presidente Massimo Matteucci della Cmc che per realizzare il suo lavoro deve essere scortato”. La Cmc è infatti un’azienda che lavora alla Tav e il presidente Matteucci ha ricevuto minacce di morte.