Questione di civiltà. Su intercettazioni stop polemiche pretestuose.

“In questo paese c’è sempre un allarme democrazia, censura, bavaglio… anche di fronte alle cose più ovvie e di buon senso. L’emendamento di Area popolare sulle intercettazioni illegali è una norma di pura civiltà giuridica che dice semplicemente che un privato cittadino non può registrare colloqui la cui riservatezza è sancita è protetta dalla Costituzione (la più bella del mondo o no?) e diffonderli. Non si tocca né l’uso delle intercettazioni come strumento investigativo né la diffusione di quelle lecite. Si può discutere delle sanzioni commisurate a questo reato, non del fatto che sia reato. Cosa, peraltro, sulla quale conveniva tutta la maggioranza”. Così Maurizio Lupi, capogruppo di Area popolare alla Camera, in merito alle polemiche sulle intercettazioni.