Facce inquietanti? Sala ha ragione, non può più star quieto

“Dietro Parisi vedo facce inquietanti”. Sala ha ragione. Prima che Stefano Parisi decidesse di candidarsi a sindaco di Milano e che con lui e dietro a lui si schierassero tutti i leader del centrodestra milanese, monsieur Expo se ne stava quieto quieto cullato dall’idea di arrivare senza sforzi a Palazzo Marino. Ora lo capisco, è inquieto. ‘Con quella faccia un po così quell’espressione un po’così che abbiamo noi’ (copyright Paolo Conte) lo inquietiamo. E’ la politica, bellezza!”. Così Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Area popolare in risposta a una battuta del candidato sindaco di Milano per il centrosinistra Beppe Sala.