Droghe: Legalizzare è assurdo, meglio educare

«È di oggi la notizia della firma di un protocollo di intesa tra ministero dell’Istruzione e presidenza del Consiglio per un fondo interamente destinato alla scuola per programmi di prevenzione della droga, fortemente voluto dal sottosegretario Toccafondi. È questa la strada giusta altro che la legalizzazione: una scorciatoia che tolga a noi adulti il problema e la responsabilità di educare i giovani a un fatto tanto semplice quanto vero: la droga, in ogni sua forma o quantità, è un male. Chi si attarda in proposte di legge che se passassero veicolerebbero il messaggio che ciò che è legale non è condannabile neanche moralmente non si rende conto che il prezzo di questa posizione potrebbe essere una generazione di giovani».