Il sequestro cautelativo dei conti della Lega è uno sproposito.

Il provvedimento di sequestro cautelativo dei fondi della Lega Nord deciso dal tribunale di Genova è uno sproposito.
La Lega si è sempre dimostrata disponibile a verificare, laddove ci fossero delle responsabilità a rispondere e chi ha sbagliato a pagarne le conseguenze.
Un partito vive delle proprie risorse e un provvedimento così, tra l’altro a sei mesi dalle elezioni, mi sembra che sia un’anomalia e un’abnormità.
Ogni tanto i giudici dovrebbero capire anche la portata delle conseguenze che un gesto così può avere.