INTERCETTAZIONI: Nonostante le prevedibili grida al bavaglio della stampa, con il nuovo provvedimento finalmente ci avviamo verso una sana civiltà giuridica.

Finalmente dopo dieci anni arriva in porto la norma sulle intercettazioni. Propagazioni gratuite di dialoghi che nulla hanno a che fare con le indagini non dovrebbero più contribuire alle gogne mediatiche a cui da tempo siamo purtroppo abituati.
Il provvedimento adottato dal Consiglio dei ministri è un buon punto di partenza, per il quale Alternativa Popolare in commissione Giustizia si è sempre battuta.
Sono prevedibili le grida al bavaglio che non esiste, piuttosto, con questo provvedimento ci avviciniamo con grave ritardo alla civiltà giuridica di quei paesi dove le indagini coperte da segreto istruttorio restano tali, perché sono fatte per ricercare i colpevoli dei reati, non per fornire materiali scandalistici ai media.