Troppi voli sull’Alta Brianza. L’ENAV ristabilisca la normalità.

Troppi voli sull’Alta Brianza. L’ENAV ristabilisca la normalità.
L’aeroporto di Orio al Serio è una ricchezza per la Lombardia.
Il suo sviluppo è stata una delle giuste preoccupazioni che ho avuto negli anni in cui sono stato ministro delle Infrastrutture e dei trasporti. Bisogna però coniugare con equilibrio i vantaggi che in aeroporto reca a un territorio, soprattutto alla città e alla provincia di Bergamo, con le esigenze delle province limitrofe. I cambiamenti delle rotte che portano un paese a 40 km dall’aeroporto, Imbersago in provincia di Lecco, a essere sorvolato 160 volte in dodici ore non sono ragionevoli né accettabili.
Come deputato che rappresenta quel territorio mi farò carico di aprire un confronto con l’Enav e con l’Enac, perché sulla zona dell’Alta Brianza e dell’Isola bergamasca sia ripristinato una situazione di normalità.