Confindustria: Bene Boccia sulle infrastrutture. Sono la precondizione per costruire una società inclusiva e ridurre i divari

Confindustria: Bene Boccia sulle infrastrutture. Sono la precondizione per costruire una società inclusiva e ridurre i divari

Sulle infrastrutture il presidente di Confindustria non poteva essere più chiaro.
Nella relazione all’assemblea pubblica annuale dell’associazione degli industriali Vincenzo Boccia ha detto esplicitamente che al Paese serve un ‘grande piano di infrastrutture’, come ad esempio la TAV, le cui ricadute sulla competitività delle nostre imprese e sul turismo sono talmente evidenti da essere ovvie. Chi si accinge a guidarlo, il Paese, le mette invece in discussione.

Io mi auguro che su questo settore vitale, perché – ricordava sempre Boccia – le infrastrutture ‘sono la precondizione per costruire una società inclusiva e ridurre i divari’, vinca la capacità di governo e la responsabilità della Lega, di cui ha dato ampia dimostrazione nelle regioni del Nord, sull’irresponsabilità pentastellata che ci condannerebbe sì a una decrescita, ma tutt’altro che felice