Decreto dignità: Fa perdere posti di lavoro. Il primo sarà Boeri?

Decreto dignità: Fa perdere posti di lavoro. Il primo sarà Boeri?

 
Il decreto dignità di Luigi Di Maio ha iniziato a far danni ancor prima di entrare in funzione.
Assistiamo a una crisi fra istituzioni dello Stato che si rimpallano la responsabilità di una relazione tecnica che dice quello che era evidente a tutti sin dall’inizio: che questo decreto non darà dignità a nessuno perché non aumenterà le occasioni di lavoro, anzi le diminuirà.
Ironia della sorte, forse il primo a perdere il lavoro a causa del decreto dignità sarà proprio il presidente dell’Inps. Mi auguro che in sede di conversione in Parlamento gli amici della Lega, che il lavoro, l’imprenditoria e la capacità di creare lavoro li conoscono bene e da vicino, accolgano gli emendamenti migliorativi che ridaranno a chi cerca un’occupazione la dignità di un lavoro e non dell’assistenzialismo di Stato.