Ilva: È finita bene. Nonostante Di Maio

Sull’Ilva, che per fortuna è finita bene, il ministro del Lavoro Luigi Di Maio affoga nel ridicolo senza accorgersene.
Va bene che il loro fondatore è un comico, ma sono passati dall’impegno alla chiusura sbandierato in campagna elettorale, alla gara illegittima ma che non va annullata, all’esultanza per la conferma della vendita ad Arcelor Mittal.
Per fortuna l’azienda e i sindacati hanno mostrato più realismo, ma ciò non toglie che il comportamento di Di Maio sia quanto meno imbarazzante.