Alitalia: No a nuove e costose nazionalizzazioni.

Alitalia: No a nuove e costose #nazionalizzazioni.
Non servono certo altri due miliardi dello Stato, cioè dei cittadini, per permettere al turista di fare un biglietto unico aereo più treno.
Le sinergie tra FS e Alitalia, come dice il ministro Di Maio, si possono fare senza impegnare le risorse di Ferrovie in azioni Alitalia, sottraendole alla sua mission primaria in questo momento, cioè rafforzare e migliorare il #trasporto pubblico locale.
A parte i rilievi che l’Antitrust potrebbe fare per il costituirsi di una posizione dominante. Quanto a Cassa depositi e prestiti, certo, può farlo, ma spetta ai suoi amministratori giustificare il ritorno per i contribuenti di un tale investimento.
Ad Alitalia servono partner privati e possibilmente esperti del settore.
Il buon lavoro dei commissari deve sfociare nell’investimento di aziende che credano nelle potenzialità di una compagnia aerea risanata, non in una nuova nazionalizzazione.
I soldi dei cittadini lasciamoli stare.