Il ministro Toninelli la vada a raccontare a sua zia.

Il ministro Toninelli la vada a raccontare a sua zia.
Dopo 4 mesi e mezzo, finalmente, oggi alla Camera il Ministro Toninelli ha presentato i nomi degli esperti che avrebbero già lavorato alla stesura della famosa, ennesima, analisi costi-benefici delle grandi opere.
Ha finalmente risposto alla nostra domanda, ma l’ha fatto con un certo nervosismo. Nervosismo che io trovo a ragion veduta.

Infatti lui sa bene che se non ci affrettiamo (nel frattempo che lui aspetta la relazione del professor Ponti) a riprendere i lavori sulla Torino-Lione saranno 813 i milioni di euro persi, quelli dell’UE erogati in base all’analisi costi-benefici della Banca europea di investimenti che Toninelli poteva vedere direttamente nel sito del ministero, dove è pubblicata dal 2012.
Intanto, calcoli alla mano, sono 260 i milioni di euro di danni provocati all’erario con l’azione di blocco delle grandi opere. Non solo la Torino-Lione, anche il Terzo Valico, la Brescia-Verona, la Verona-Vicenza-Padova.
Giudicate da voi se vale di più il nervosismo del ministro Toninelli, efficientissimo ministro, o la realtà di chi pensa che questo Paese non ha bisogno di scontri ideologici ma semplicemente di fare le cose.
E comunque, come dice il mio amico friulano onorevole Renzo Tondo : il ministro Toninelli la vada a raccontare a sua zia.

Il ministro #Toninelli la vada a raccontare a sua zia.Dopo 4 mesi e mezzo, finalmente, oggi alla #Camera il Ministro Toninelli ha presentato i nomi degli esperti che avrebbero già lavorato alla stesura della famosa, ennesima, analisi costi-benefici delle grandi opere.Ha finalmente risposto alla nostra domanda, ma l’ha fatto con un certo nervosismo. Nervosismo che io trovo a ragion veduta.Infatti lui sa bene che se non ci affrettiamo (nel frattempo che lui aspetta la relazione del professor Ponti) a riprendere i lavori sulla Torino-Lione saranno 813 i milioni di euro persi, quelli dell’UE erogati in base all'analisi costi-benefici della Banca europea di investimenti che Toninelli poteva vedere direttamente nel sito del ministero, dove è pubblicata dal 2012.Intanto, calcoli alla mano, sono 260 i milioni di euro di danni provocati all'erario con l’azione di blocco delle grandi opere. Non solo la Torino-Lione, anche il Terzo Valico, la Brescia-Verona, la Verona-Vicenza-Padova.Giudicate da voi se vale di più il nervosismo del ministro Toninelli, efficientissimo ministro, o la realtà di chi pensa che questo Paese non ha bisogno di scontri ideologici ma semplicemente di fare le cose.E comunque, come dice il mio amico friulano onorevole Renzo Tondo : il ministro Toninelli la vada a raccontare a sua zia.

Pubblicato da Maurizio Lupi su Mercoledì 28 novembre 2018