I NOSTRI EMENDAMENTI ALLA LEGGE DI BILANCIO: ESTERI

I NOSTRI EMENDAMENTI ALLA LEGGE DI BILANCIO: ESTERI
Viviamo in un mondo ferito da conflitti e divisioni, guerre e oppressioni, una “terza guerra mondiale a pezzetti” dice il Papa, in cui i deboli sono lasciati soli.
Si può provare a battere l’indifferenza e ad aiutarli in modo concreto anche con un emendamento alla legge di stabilità.

Ecco quelli che abbiamo presentato, mirati all’assistenza delle popolazioni e delle minoranze oggetto di persecuzioni. E quelli a favore degli italiani che vivono all’estero in condizioni di disagio.

 

– FONDO PER L’ASSISTENZA E L’AIUTO ALLE MINORANZE PERSEGUITATE NELLE AREE DI CRISI DEL MEDIO ORIENTE: Con questo emendamento si vuole costituire un fondo, con una dotazione di 10 milioni di euro a decorrere dal 2019, da destinare a interventi di sostegno diretto alle popolazioni appartenenti a minoranze oggetto di persecuzioni nelle aree di crisi del Medio Oriente, come ad esempio i cristiani perseguitati in Siria.

 

– POTENZIAMENTO DELLA RETE CONSOLARE: A favore degli italiani nel mondo e per rafforzare gli interessi italiani all’estero, chiediamo che vengano autorizzati i seguenti interventi:
a) la spesa di un milione di euro per l’anno 2019, ad integrazione delle misure in corso di applicazione a sostegno della particolare condizione di emergenza riguardante gli italiani residenti all’estero, con particolare considerazione per quelli esposti a situazioni di disagio sociale;
b) la spesa di 5 milioni di euro per l’anno 2019, per il potenziamento della rete consolare.