Vogliamo davvero dichiarare guerra alla Francia?

Vogliamo davvero dichiarare guerra alla Francia?
È evidente che l’uscita di Di Maio non ha nulla a che fare con le questioni di contenuto ma solo con i problemi interni di perdita di consenso del Movimento 5 Stelle e alla loro solita strategia di trovare sempre un nemico.
Vorrei dire a Di Maio: attenzione ministro dello Sviluppo Economico.< Quali conseguenze potrà avere lo scontro (che già non ha pagato con la Commissione Europea) sui molti dossier aperti come Fincantieri-FTX, Alitalia – Air France e Vivendì – Telecom – Mediaset? Volete attaccare Macron? Bene. Ma fatelo senza mettere a repentaglio l’interesse nazionale. #TorniamoAFarePolitica
#PortaAPorta

 

Porta a Porta: Vogliamo davvero dichiarare guerra alla Francia?

Vogliamo davvero dichiarare guerra alla #Francia?È evidente che l’uscita di Di Maio non ha nulla a che fare con le questioni di contenuto ma solo con i problemi interni di perdita di consenso del Movimento 5 Stelle e alla loro solita #strategia di trovare sempre un nemico.Vorrei dire a #DiMaio: attenzione ministro dello Sviluppo Economico.Quali conseguenze potrà avere lo scontro (che già non ha pagato con la Commissione Europea) sui molti dossier aperti come Fincantieri-FTX, Alitalia – Air France e Vivendì – Telecom – Mediaset?Volete attaccare Macron? Bene.Ma fatelo senza mettere a repentaglio l’interesse nazionale.#TorniamoAFarePolitica#PortaAPorta

Pubblicato da Maurizio Lupi su Mercoledì 23 gennaio 2019