Cantieri: Bene la Agrigento-Caltanissetta, avanti così anche per la Tav.

Cantieri: Bene la Agrigento-Caltanissetta, avanti così anche per la Tav.
 
Ottimo! Che il premier Conte e il ministro Toninelli vadano in Sicilia ad annunciare lo sblocco del cantiere del raddoppio della Agrigento-Caltanissetta è un’ottima notizia.
Finalmente il Movimento 5 Stelle si converte alla filosofia sblocca-cantieri. Dico finalmente, perché il Decreto del Fare del 2013, che rifinanziava opere come appunto l’Agrigento-Caltanissetta, fu definito dai 5 Stelle ‘impresentabile’.
Allora invece ripartirono i lavori.

Un secondo decreto, lo Sblocca Italia, riconfermava le coperture finanziarie per l’Agrigento-Caltanissetta, sulla quale continuarono i lavori fino ai rallentamenti degli ultimi mesi dovuto a un contenzioso tra Anas e la ditta appaltatrice.
Serve che io ricordi anche quanto e come i 5 Stelle avversarono lo Sblocca Italia, che oltre all’Agrigento-Caltanissetta faceva partire i lavori sulla ferrovia Palermo-Catania-Messina e sbloccava definitivamente l’alta velocità Bari-Napoli?
Visto che sono in giro per cantieri, Toninelli e Conte vadano anche sull’Autostrada dei Parchi in Abruzzo portando con sé i circa 200 milioni che il ministero delle Infrastrutture si è rifiutato di versare al concessionario per la messa in sicurezza dei viadotti, soldi invece dovuti, come ha recentemente stabilito una sentenza del Tar del Lazio.
Ricordo infine a Conte che mentre tutto procede come previsto per la Tav Torino-Lione, la sua lettera da azzeccagarbugli non ha spostato di un giorno i termini per l’avvio della procedura dei bandi di gara, altri cantieri per l’alta velocità restano bloccati tra Brescia e Padova.
Veda che cosa può fare