INTERROGAZIONE in Assemblea – Fincantieri e Italferr

Interrogazione a risposta immediata in Assemblea 3-00193

presentato da

LUPI Maurizio

testo presentato

Martedì 25 settembre 2018

modificato

Mercoledì 26 settembre 2018, seduta n. 50

LUPI e COLUCCI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti.

— Per sapere – premesso che:

su Edilizia e Territorio de Il Sole 24 ore di venerdì 21 settembre 2018 è apparso un articolo che affermava che: «né Fincantieri né Italferr, le due società pubbliche cui il Governo vorrebbe far ricostruire il ponte di Genova andato in pezzi il 14 agosto 2018, hanno le capacità tecniche per realizzare un’infrastruttura di questo tipo. Non hanno cioè le “attestazioni soa”, strumento previsto dal nostro codice appalti per certificare la capacità di realizzare opere pubbliche (nelle diverse tipologie e importi), nello specifico non hanno la categoria OG3 “strade, ferrovie, ponti e viadotti”»;
il Ministro interrogato ha più volte parlato di nazionalizzazione della A10 (Genova-Ventimiglia), nonostante questo tratto insista su una concessione unica di 3.000 chilometri e che la cessione di un breve tratto violerebbe la normativa europea sulla stabilità dei contratti, considerando anche che il tratto in questione è sottoposto a due concessioni, quella di Aspi appunto (per 45 chilometri da Genova a Savona) e quella dell’Autostrada dei Fiori (tratto Savona-Ventimiglia di 113 chilometri);
sembra che nel decreto-legge su Genova e nelle dichiarazioni contraddittorie del Ministro interrogato si voglia affidare la soluzione al commissario, ma non si capisce con che strumenti e con quali indicazioni –:
come intenda operare il Governo, visti i vincoli europei sulla normativa degli appalti, sancita con apposite direttive, per poter ottenere la revoca della concessione del tratto di autostrada di cui in premessa, tenendo altresì presente che dal punto di vista della ricostruzione del ponte di Genova le società Fincantieri e Italferr non hanno le attestazioni soa necessarie per effettuare la medesima ricostruzione.
(3-00193)