Non si può gestire un’emergenza come quella drammatica che il Paese sta vivendo con dirette Facebook

Non si può gestire un’emergenza come quella drammatica che il Paese sta vivendo con dirette Facebook.

Il presidente del Consiglio prende provvedimenti e li comunica direttamente ai cittadini, ma sui provvedimenti da prendere il contributo del Parlamento è non solo utile ma necessario. Faccio un solo esempio: si blocca tutto ciò che non sia direttamente connesso alla filiera alimentare, ma ci si dimentica l’informatica, se si bloccano le casse dei supermercati che cosa succede?
E se saltano i Pc degli ospedali?
Chi fa assistenza e collaudi agli impianti di refrigerazione industriale, indispensabili per il settore agroalimentare, può e deve lavorare o no?

Unità nazionale vuol dire collaborazione non tutti zitti dietro un uomo solo al comando. I parlamentari, proprio per il rapporto che hanno con i territori, con la gente, con chi produce e manda avanti il Paese anche nelle emergenze vogliono collaborare.
Non è ostruzionismo, è lavorare insieme.

Conte venga a riferire in Parlamento.