AUMENTANO I POVERI, IL GOVERNO NON SI PREOCCUPA

C’è qualcosa di schizofrenico in chi ci governa.
Prima ci spiegano che l’assegnazione del colore di una regione dipende da ben 21 criteri “scientifici”, poi, dopo che quasi tutte le regioni sono entrate in zona gialla perché, seppur lentamente, i contagi e i ricoveri calano, lanciano l’allarme in base ad alcune foto delle vie dei centri di alcune grandi città affollate per lo shopping natalizio: a Natale si chiude tutto.
Da quando le foto sono un indicatore scientifico?
E se quella gente per strada ha la mascherina perché accusarla?
E perché la stessa indignazione e lo stesso allarme non si alzano quando sui giornali appaiono le foto delle code dei nuovi poveri alla mensa del Pane quotidiano di Milano?
A guardarle in quelle code le persone sono ben più assembrate. Dopo averli spinti in quelle code vietandogli di lavorare, vogliamo vietare anche che si mettano in fila per mangiare?
Non si governa con l’allarmismo, le emozioni e la confusione che crea chi un giorno ci dice una cosa e il giorno dopo la contraddice. I cittadini non sono dei burattini nelle vostre mani.
Un po’ di razionalità non guasterebbe.