INTERROGAZIONE – Commissioni POS

270 miliardi è il volume dei pagamenti digitali con carta di credito. Mi sono arrivate diverse segnalazioni che indicano una commissione dell’1,25% applicata all’esercente per l’utilizzo del POS. Questo vuol dire oltre 3 miliardi di euro guadagnati per la sola erogazione del servizio. Il credito di imposta del 30% oggi garantito dallo Stato per chi utilizza il POS è di 53,9 milioni di euro annui a decorrere dal 2021, una copertura misera, ed è di fatto pagato dai cittadini. Per…

Continua a leggere …

INFORMATIVA CONTE

Gli Stati Generali di Conte, Il Parlamento, l’Europa, la scuola e i cocci dell’Italia che rischiamo di raccogliere in autunno. La mia risposta all’informativa di Conte alla Camera. La mia risposta all'informativa di Conte alla Camera del 17 Giugno 2020 Gli Stati Generali di Conte, Il Parlamento, l'Europa, la scuola e i cocci dell'Italia che rischiamo di raccogliere in autunno.La mia risposta all'informativa di Conte alla Camera. Pubblicato da Maurizio Lupi su Mercoledì 17 giugno 2020

Continua a leggere …

COMMISSIONI BANCARIE – Limite a 0.5%

Commissioni bancarie per il POS: è ora di passare dagli annunci ai fatti. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte aveva detto di volerle azzerare o almeno diminuirle drasticamente e il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha dichiarato che l’Italia può diventare il Paese campione del pagamento elettronico. Però – come abbiamo denunciato la settimana scorsa – nel frattempo le commissioni sono aumentate del 30%, e dal 1° luglio diminuirà, da 3000 a 2000 euro, la soglia dei pagamenti in contante. Chi, da quella…

Continua a leggere …

Pubblicato inPolitica Commenti disabilitati su COMMISSIONI BANCARIE – Limite a 0.5%
INTERPELLANZA – Pagamenti POS

Io non sono un nemico delle banche e della finanza, non ho pregiudizi in merito, sono per me strumenti necessari e positivi per un’economia moderna. Ma devo purtroppo constatare che a volte nel mondo della finanza c’è chi fa il possibile per scatenare le critiche di chi opera nell’economia reale. E si tratta di critiche pienamente giustificate. L’ultimo caso che ho segnalato al ministro dell’Economia con una interpellanza è quello del gruppo finanziario #Nexi, che fornisce servizi e infrastrutture per…

Continua a leggere …

Assistenti civici? Incitazione governativa al guardonismo

Assistenti civici? Incitazione governativa al guardonismo. La surreale proposta degli assistenti civici a cui demandare il controllo del comune senso del rigore contro la diffusione del Coronavirus oltre a far perdere un pò di soldi allo Stato e un pò di tempo ai suoi funzionari – sono gratis, mi obietteranno, però non dico una divisa, ma almeno un tesserino, la formazione di un registro in cui inserire i loro nomi, la selezione delle domande, la dotazione a tutti di…

Continua a leggere …

Pubblicato inNews,Politica Tagged Commenti disabilitati su Assistenti civici? Incitazione governativa al guardonismo
Invece di 1000 proposte serve una grande idea

Oggi nell’epoca dei social, più che 1000 proposte senza visione per inseguire l’immagine, servirebbe una grande idea, un grande progetto per l’Italia. La mia risposta all’informativa di Conte alla Camera.   La mia risposta all'informativa di Conte alla Camera Oggi nell’epoca dei social, più che 1000 proposte senza visione per inseguire l’immagine, servirebbe una grande idea, un grande progetto per l’Italia.La mia risposta all'informativa di Conte alla Camera. Pubblicato da Maurizio Lupi su Giovedì 21 maggio 2020    

Continua a leggere …

MOZIONE in Assemblea – Governo della Paura

È pensabile che tutto venga gestito sulla minaccia della paura e non scommettendo sulla libertà e responsabilità dei cittadini? Vi parlo della mozione sulla restrizione delle libertà costituzionali presentata dall’opposizione oggi in Parlamento.

Continua a leggere …

Il Governo non ascolta le Scuole Paritarie

Non ha ascoltato noi, non ha ascoltato le associazioni delle scuole paritarie, mi auguro che ora il governo ascolti i vescovi italiani che esprimono tutto il loro sconcerto e la forte preoccupazione per la sperequazione di trattamento riservata alle scuole paritarie, riservando poche briciole solo agli asili nel decreto Rilancio. Anche perché non si tratta di un diverso trattamento riservato a particolari enti economici ma di una discriminazione fatta nei confronti di 866.000 ragazzi e bambini, delle loro famiglie…

Continua a leggere …

Le nomine sottopotere e Toninelli sistema gli amici

Il movimento 5 Stelle blocca il decreto aprile ormai diventato il decreto domani ma non blocca nomine di sottopotere e sistemazione degli amici. Il capo della segreteria tecnica del ministro Danilo Toninelli, quando questi era al dicastero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’ingegnere Massimiliano Gattoni, è stato assunto dall’Anas e remunerato con 250 mila euro di stipendio. Ad assumerlo, immaginiamo per gratitudine, è stato un altro beneficiato della gestione delle Infrastrutture e dei trasporti del ministro Toninelli, l’amministratore delegato…

Continua a leggere …

Attenzione ad appoggiarsi troppo sui principi perché poi si piegano

Leo Longanesi diceva “attenzione ad appoggiarsi troppo sui principi, perché poi si piegano”. “Non capisco perché non si sia ancora dimesso. È scandaloso dal mio punto di vista, e non per le responsabilità penali ma per le responsabilità politiche, si deve dimettere perché in un qualsiasi altro Paese civile del mondo un ministro si dimette se la struttura centrale del suo ministero, quella che lui aveva difeso a spada tratta, quella che aveva nominato, si rende responsabile di fatti…

Continua a leggere …