Intervista su Avvenire: Omofobia, il dibattito sia sereno, ma il pericolo di una censura esiste

«In un momento come questo di tutto c’è bisogno tranne che di alimentare un nuovo scontro guelfi-ghibellini», dice Maurizio Lupi in riferimento al “no” all’omofobia e alle proposte di istituire una nuova fattispecie anti-discriminazioni nella “legge Mancino” per l’orientamento sessuale e l’identità di genere. L’ex ministro delle Infrastrutture- deputato di Noi con l’Italia – è anche presidente dell’Intergruppo per la sussidiarietà, impegnato da sempre a ricercare in Parlamento temi di impegno condiviso, esigenza resa più impellente dalla gravità della…

Continua a leggere …

«Giusto fermarsi ma non esulto. Cittadinanza, servono correttivi»
Avvenire-18-luglio-2017

Lupi: colpa del leader Pd che voleva una bandiera L’intervista «Sbagliato già il nome, è più giusto puntare sullo ius culturae. Non è una questione politica. Ma ora ci sono spazi per costruire il Ppe italiano, con Fi e Udc» di MARCO IASEVOLI  Non si sente “colpevole”, Maurizio Lupi. E ha anche poca voglia di “esultare” per la decisione di Gentiloni e del Pd di accogliere la richiesta di Alternativa popolare e rinviare all’autunno l’esame dello ius soli temperato….

Continua a leggere …

Avvenire ha ragione, risolvere nodo giudici-politica

Nel giorno in cui scopriamo che due italiani su tre non credono nel sistema giudiziario, uno su due ha poca o nessuna fiducia nei giudici, il 69 per cento pensa che settori della magistratura perseguano obiettivi politici, il 72 per cento trova inopportuno che un magistrato si candidi e il 62 per cento è contrario alle porte girevoli, ovvero al rientro nei ranghi togati dopo un mandato elettorale, come rivela un sondaggio Swg, consiglio a tutti di leggere l’editoriale di Avvenire, il…

Continua a leggere …

Pubblicato inNews Tagged, Commenti disabilitati su Avvenire ha ragione, risolvere nodo giudici-politica
Sfidiamo l'egemonia di toghe e 5Stelle – Intervista ad Avvenire

I moderati si rimettano in marcia. Il giustizialismo fa male al Paese «Restiamo al governo a vigilare che la sinistra non smantelli le riforme e per sostenere la famiglia. Ma le componenti del Ppe dovranno tornare insieme» ROMA moderati, popolari e liberali debbono rimettersi in moto. La sfida è a una nuova egemonia culturale, rappresentata dal Movimento 5 Stelle, e da una magistratura che riempie il vuoto lasciato dalla politica», dice Maurizio Lupi. Oggi il capogruppo alla Camera di…

Continua a leggere …

Fondi e detrazioni, svolta per le paritarie.- Intervista ad Avvenire

 E nel 2018 arriverà il fattore-famiglia Roma – Per alcune ore il “giallo dell’articolo 100” ha turbato il clima nella maggioranza. E, per intendersi, il pezzo di manovra che riguarda le scuole paritarie. Il testo è sparito dalle bozze. Poi, in serata, il capogruppo Ap alla Camera, Maurizio Lupi, rassicura: «Tranquilli, c’è tutto quello che avevamo chiesto. Ed è davvero una svolta per la libertà di educazione in questo Paese». Dunque l’articolo 100 c’è: ma cosa dice? Innanzitutto rende…

Continua a leggere …

Sentenza errata. La legge non aprirà sulle adozioni – Intervista ad Avvenire

“Ritengo che la sentenza sia un errore, ma non penso che sia da imputare a questa legge”. Maurizio Lupi, capogruppo di Ap, difende il compromesso che ha espunto dal testo del ddl Cirinnà la stepchild adoption e rimanda ai decreti attuativi, suggerendo eventualmente di inserire nei decreti attuativi e nelle enorme transitorie l’esplicito riferimento al fatto che il Parlamento non ha previsto l’adozione del figlio del partner per le unioni tra persone dello stesso sesso.  C’è chi sottolinea che…

Continua a leggere …

C'è un patto con Renzi, ora basta strappi etici – Intervista ad Avvenire 

«Una buona mediazione che ferma le sentenze creative.  No al referendum abrogativo, spaccherà Paese e credenti». «È stato un braccio di ferro, sono comunque contento di aver contribuito ad una mediazione, ad una legge che dà diritti e doveri ma esclude il similmatrimonio, l’adozione e la stepchild. È un argine alle sentenze creative. Ma soprattutto è il punto di arrivo di un patto politico. E “pacta sunt servanda”: sui temi etici questa legislatura ha finito il suo lavoro, non…

Continua a leggere …

Paletti alle unioni civili. Ora parliamo di famiglia

 «Non va sottovalutato il segnale dato con le mozioni contro la maternità surrogata. II governo si concentri, come promesso da Renzi, sulla lotta alla denatalità»  Roma – Per Maurizio Lupi il segnale del Parlamento contro l’utero in affitto «non va sottovalutato». Il prossimo passo, avverte, «l’utero in affitto reato universale, che proponiamo». Si dice certo, il capogruppo alla Camera di Ap: «Una maggioranza si troverà». E parte la prossima sfida «Sul sostegno alla famiglia misureremo l’azione di governo nei…

Continua a leggere …

Legge contro pratica utero in affitto non rinviabile – Intervista ad Avvenire

C’è un patto nella maggioranza ed è ora di passare dalle dichiarazioni di principio ai fatti». Maurizio Lupi, da capogruppo alla Camera di Ap, si è molto battuto perché sulle unioni civili si arrivasse a una intesa. E nel patto che ha portato al faticoso via libera del Senato – ricorda – c’era anche un giro di vite sulla maternità surrogata, per rendere effettivo un divieto che al momento può essere facilmente aggirato andando all’estero. «Avevamo posto due grandi…

Continua a leggere …

#FamilyAct Piano vitale, il premier ci ascolterà – Intervista ad Avvenire

Unioni civili? Ecco i nostr i tre “no” «Su questo pacchetto ci mettiamo la faccia così come l’abbiamo messa sul Jobs act, sulla riduzione delle tasse alle imprese, sulla responsabilità civile dei magistrati. Il sostegno alla famiglia, unico vero strumento di welfare in questa lunga crisi, è da qui a tre anni uno dei nostri principali contributi al governo per cambiare l’Italia. Spenderemo tutte le nostre ragioni con Renzi e siamo certi che il premier abbia ben chiaro che…

Continua a leggere …