Attenzione ad appoggiarsi troppo sui principi perché poi si piegano

Leo Longanesi diceva “attenzione ad appoggiarsi troppo sui principi, perché poi si piegano”. “Non capisco perché non si sia ancora dimesso. È scandaloso dal mio punto di vista, e non per le responsabilità penali ma per le responsabilità politiche, si deve dimettere perché in un qualsiasi altro Paese civile del mondo un ministro si dimette se la struttura centrale del suo ministero, quella che lui aveva difeso a spada tratta, quella che aveva nominato, si rende responsabile di fatti…

Continua a leggere …

D.L. Intercettazioni: Sognano sistemi talmente perfetti in cui nessuno avrebbe più bisogno di essere buono

“Sognano sistemi talmente perfetti in cui nessuno avrebbe più bisogno di essere buono”. (Cori da “La Rocca” – Thomas Eliot) Abbiamo votato NO al D.L. #Intercettazioni. Vi spiego perché: innanzitutto permettetemi due citazioni: -“La libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione sono inviolabili. La loro limitazione può avvenire soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria con le garanzie stabilite dalla legge”. -“L’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva”. Sono, come tutti sapete bene,…

Continua a leggere …

#DirettaSettimanale: Commentiamo i (pochi) fatti politici della settimana: spazzacorrotti, prescrizione e crisi demografica partendo dai vostri commenti

#DirettaSettimanale: Commentiamo i (pochi) fatti politici della settimana: spazzacorrotti, prescrizione e crisi demografica partendo dai vostri commenti.  

Continua a leggere …

Sulla Spazzacorrotti la Corte costituzionale ha sancito ciò che era evidente a tutte le persone di buon senso: una legge non può avere valore retroattivo

Sulla Spazzacorrotti la Corte costituzionale ha sancito ciò che era evidente a tutte le persone di buon senso: una legge non può avere valore retroattivo. Lo sa qualsiasi matricola di Giurisprudenza ma non il ministro della Giustizia Bonafede che con quella legge ha mandato delle persone in galera. Ma l’ha fatto in spregio della nostra Costituzione. Parafrasando Cicerone, “Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra? Fino a quando abuserete della pazienza degli italiani forzando la legislazione sulla giustizia con norme che hanno…

Continua a leggere …

Secondo il nostro ministro della Giustizia ‘’gli innocenti non finiscono in carcere’’ eppure, negli ultimi 15 anni, più di 27.000 persone vi sono finite senza aver commesso un reato

Secondo il nostro ministro della Giustizia ‘’gli innocenti non finiscono in carcere’’ eppure, negli ultimi 15 anni, più di 27.000 persone vi sono finite senza aver commesso un reato. Che anche lui sia bendato come la dea Giustizia? In ogni caso la riforma Bonafede sulla prescrizione è uno squallido compromesso al ribasso che priva il cittadino della sua unica arma contro processi infiniti e che non solo non combatte, ma anzi aggrava, la mancanza di certezza del diritto nel nostro Paese.  

Continua a leggere …