Intervista a La Verità: “Mi dimisi ed è finito tutto nel nulla, ma certi soloni non chiedono scusa”

“Mi dimisi ed è finito tutto nel nulla, Ma certi soloni non chiedono scusa” «Nel 2015 lasciai le Infrastrutture da non indagato, solo per lo “scandalo” dell’orologio regalato a mio figlio. C’è stata una nuova archiviazione, però alcuni giornalisti continuano a comportarsi come degli inquisitori»   Buongiorno Maurizio Lupi, come sta? «Sto bene perché non ho nessun rimpianto e nessuna recriminazione. Quando mi sono dimesso da ministro l’ho fatto per difendere un’idea di politica e di governo, ma soprattutto…

Continua a leggere …

Grandi opere, l’indagine finisce in archivio

‘’Grandi opere, l’indagine finisce in archivio’’. Mi dimisi il 15 marzo 2015, pur non essendo mai stato indagato, per le polemiche suscitate da quell’inchiesta e per gli attacchi alla mia famiglia. Oggi, a distanza di 4 anni, continuano le archiviazioni. Ero certo, come lo sono adesso, della correttezza del lavoro dei miei collaboratori al ministero e non ho mai contestato la legittimità delle indagini ma sempre il processo mediatico che ne è seguito e la sua strumentalizzazione politica. Non…

Continua a leggere …

#ProgettoItalia è il maxi-polo delle costruzioni che dovrebbe coinvolgere alcuni leader del settore infrastrutture oltre a Cassa Depositi e Prestiti

Continua a leggere …

Diretta Settimanale: Per Di Maio e Toninelli un consiglio: basta con le Fake News. Quando si governa non si possono dire balle.  E poi parliamo di Autonomia.

Continua a leggere …