È inaccettabile che il bonus bebè non sia stato rinnovato

Non facciamo nessun ricatto ma lo diciamo con molta chiarezza: tre dovevano essere i perni della manovra di bilancio, famiglia, impresa e lavoro. Su uno di questi tre abbiamo scoperto che non solo c’è un’elemosina di 100 milioni alla famiglia ma che addirittura il provvedimento più importante che aveva voluto Ap, il bonus bebè e cioè 80 euro al mese per 3 anni per chi metteva al mondo dei figli, è stato tolto e non viene rinnovato. Questo è…

Continua a leggere …

Una finanziaria in cui la famiglia è difesa a parole, ma non nei fatti, è difficile da votare

Certo che una finanziaria così è difficile da votare. A parole tutti difendono la famiglia e sono preoccupati per il calo della natalità. Nei fatti la famiglia la bistrattano e i pochi provvedimenti a suo favore li annullano. Nella legge di bilancio dell’anno scorso con il governo Renzi si era finalmente invertita la rotta e alla famiglia erano stati destinati 600 milioni di euro, dopo il bonus bebè era stato creato anche il bonus per le neo mamme. In…

Continua a leggere …

Pubblicato inNews Tagged, Commenti disabilitati su Una finanziaria in cui la famiglia è difesa a parole, ma non nei fatti, è difficile da votare
Un miliardo per la sicurezza, il miglior investimento

Giustamente la legge di stabilità si occupa anche di sicurezza, è un segnale importante che indica una delle principali priorità, se non la priorità del momento, per stabilizzare la strada della ripresa sulla quale si è avviato il Paese dopo anni di crisi. Se non c’è garanzia di sicurezza per i cittadini non c’è fiducia, e se non c’è fiducia non c’è ripresa. La pace e la sicurezza interna sono la condizione prima di ogni benessere. Un miliardo di…

Continua a leggere …