Lupi: “Sala sta facendo bene. Prepariamo ora l’alternativa moderata"

  Lupi: “Sala sta facendo bene. Prepariamo ora l’alternativa moderata” L’ex ministro Maurizio Lupi: “Beppe Sala? Sta lavorando con sano pragmatismo. Milano laboratorio per un’esperienza moderata e centrista nazionale”. Ex ministro, ex enfant prodige della periferia milanese, nella quale ancora vive. Poi le difficoltà innescate dal Celeste, la caduta del sistema regionale, la fine della teorizzazione dell’impegno in politica di Cl. Maurizio Lupi, in un’intervista ad Affaritaliani.it Milano, però non si scoraggia: “Al Meeting non sarò organizzatore ma so…

Continua a leggere …

Salvini confuso, attacca il Papa quando dovrebbe ringraziarlo

Salvini mi sembra confuso, attacca il Papa quando invece dovrebbe ringraziarlo. Perché se c’è una possibilità di affrontare in modo umano e politicamente dignitoso la catastrofe della migrazione di massa a cui stiamo assistendo, la strada è esattamente quella indicata dal Papa, che con il suo gesto di oggi e i suoi continui appelli speriamo svegli l’Europa, sempre più assente sulla scena internazionale di fronte ai drammi che stiamo vivendo. È questa la catastrofe, un continente ricco nell’economia, nella…

Continua a leggere …

Pubblicato inNews Tagged,, Commenti disabilitati su Salvini confuso, attacca il Papa quando dovrebbe ringraziarlo
Bene piano migranti Francia-Germania. Parigi ora riconosca sue responsabilità in Libia e Siria

“Sono ovviamente contento che Francia e Germania abbiamo raggiunto un accordo per un piano europeo che si faccia carico del dramma degli immigrati. Non è mai troppo tardi. L’assunzione di responsabilità è un segnale distintivo della vera politica. Mi piacerebbe anche che la Francia e i suoi leader avessero anche l’onestà intellettuale e politica di riconoscere che le dimensioni di questo dramma sono frutto della sconsiderata guerra libica e della sua estensione alla Siria per meri interessi di Parigi,…

Continua a leggere …

Pubblicato inNews Tagged,,,, Commenti disabilitati su Bene piano migranti Francia-Germania. Parigi ora riconosca sue responsabilità in Libia e Siria