Grandi opere, l’indagine finisce in archivio

‘’Grandi opere, l’indagine finisce in archivio’’. Mi dimisi il 15 marzo 2015, pur non essendo mai stato indagato, per le polemiche suscitate da quell’inchiesta e per gli attacchi alla mia famiglia. Oggi, a distanza di 4 anni, continuano le archiviazioni. Ero certo, come lo sono adesso, della correttezza del lavoro dei miei collaboratori al ministero e non ho mai contestato la legittimità delle indagini ma sempre il processo mediatico che ne è seguito e la sua strumentalizzazione politica. Non…

Continua a leggere …

Per crescere non serve l'assistenzialismo, servono le grandi e piccole opere.

Per crescere non serve l’assistenzialismo, servono le grandi e piccole opere. Il PIL italiano continua a ristagnare e non lo dice l’opposizione, lo certifica l’Istat. È ormai dimostrato che l’assistenzialismo non genera crescita e non produce sviluppo. C’è una sola cosa che fa crescere l’economia di un paese, il lavoro e la produttività. È ora di sbloccare sul serio le grandi opere e le innu

Continua a leggere …

La presa di coscienza da parte del Presidente del consiglio Conte sulla TAV è una buona notizia.

La presa di coscienza da parte del Presidente del consiglio Conte sulla TAV è una buona notizia. Certo, i cantieri bloccati rimangono ancora troppi e ci sorgono dubbi sull’utilità (e sullo spreco di risorse pubbliche per la sua realizzazione) della famigerata analisi costi-benefici operata dal Ministro Toninelli che ha fatto perdere inutilmente al nostro Paese molti mesi. Come si suol dire: meglio tardi che mai.

Continua a leggere …

Tav: l’analisi costi benefici sembra un falso, anzi, una farsa in bilancio.

L’analisi sembra un falso, anzi, una farsa in bilancio. A una prima sommaria lettura l’agognata analisi costi-benefici sulla Tav sembra un elenco di costi gonfiati. Una volta si sarebbe parlato di falso in bilancio, oggi sembra più una farsa in bilancio redatta da uno storico nemico del trasporto su treno e sostenitore del trasporto su gomma, leggi Tir e Autostrade, con buona pace di tutti i proclami a favore dell’ambiente. La Banca europea di investimenti aveva fatto solo

Continua a leggere …

Sulla TAV spero che a fare il passo indietro non siano gli italiani.

Sulla TAV spero che a fare il passo indietro non siano gli italiani. È sotto gli occhi di tutti la necessità di lavorare sull’ordinaria e la straordinaria manutenzione delle infrastrutture, ma è altrettanto necessario progettare il futuro del nostro Paese. Indipendentemente da quello che si pensi la Torino – Lione è parte di un corridoio fondamentale che collegherà l’est e l’ovest dell’Europa.< Aggiungiamo che la Francia è il secondo partner nell'interscambio industriale dell’Italia. Possiamo davvero dire che sia un’opera inutile? Il mio intervento di oggi...

Continua a leggere …

Pubblicato inNews Tagged,,, Commenti disabilitati su Sulla TAV spero che a fare il passo indietro non siano gli italiani.
Sull’ Autobrennero Toninelli non sa cosa dice, è già pubblica.

Sull’Autobrennero Toninelli non sa cosa dice, è già pubblica. Il ministro Toninelli manda gli ispettori all’Autobrennero e promette che non ci saranno più disagi perché ‘presto la gestione tornerà pubblica’. A ogni ignoranza c’è un limite, e Toninelli l’ha superato un’altra volta. L’Autobrennero è già pubblica: Regione Trentino Alto Adige, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento più altri enti pubblici per l’84,7 per cento della società. Ma è possibile che un settore così delicato e strategico come le infrastrutture sia…

Continua a leggere …

Il ministro Toninelli la vada a raccontare a sua zia.

Il ministro Toninelli la vada a raccontare a sua zia. Dopo 4 mesi e mezzo, finalmente, oggi alla Camera il Ministro Toninelli ha presentato i nomi degli esperti che avrebbero già lavorato alla stesura della famosa, ennesima, analisi costi-benefici delle grandi opere. Ha finalmente risposto alla nostra domanda, ma l’ha fatto con un certo nervosismo. Nervosismo che io trovo a ragion veduta. Infatti lui sa bene che se non ci affrettiamo (nel frattempo che lui aspetta la relazione del professor Ponti) a riprendere…

Continua a leggere …

Da Toninelli solo costi per l’Italia, nessun beneficio.

Da Toninelli solo costi per l’Italia, nessun beneficio. Per l’ineffabile ministro Toninelli bloccare il cantiere del tunnel del Brennero, come da proposta del suo collega Fraccaro, è una scelta sensata. Bloccare la Tav Torino-Lione, che sarebbe meglio chiamare Milano-Parigi o Venezia-Barcellona-Madrid per capire bene di cosa si tratta, sempre per Toninelli non solo è giusto, ma è certo che 

Continua a leggere …

Toninelli e i 5 Stelle sanno che stanno giocando con il lavoro di 2000 persone?

Toninelli e i 5 Stelle sanno che stanno giocando con il lavoro di 2000 persone? Durante la nuova puntata della saga dei 5 stelle oggi abbiamo scoperto che per attuare la decrescita felice il M5S Liguria ha deciso di non votare il documento necessario per richiedere al Governo lo sblocco del finanziamento del 5^ lotto del Terzo Valico – già deliberato e pubblicato in Gazzetta Ufficiale a luglio scorso – e per anticipare al 2018 il finanziamento del 6^,…

Continua a leggere …