A Porta a Porta: "mi auguro che Pdl voti compatto la fiducia al governo"

Sono stato ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta. Leggete qui i passaggi del mio intervento.

 
Lo dico subito chiaramente: non siamo contro il presidente Berlusconi, ma deve dimostrare ancora una volta di voler bene al Paese. Mi auguro che questa scissione non si debba fare.
 
FALSE LE INDISCREZIONI SU BERLUSCONI
Sono false le cose che escono su Berlusconi: il governo lo ha voluto lui. Ha accettato di dimettersi nel 2010 per l’interesse del Paese senza essere sfiduciato.
Berlusconi non ha mai detto “avrò più potere”. Lo dico agli amici del partito che fanno trapelare queste falsità perchè vogliono una Forza Italia estremista.
Non ci sono traditori, questa è la nostra storia. Da 20 anni al suo fianco.
 
LE DIMISSIONI DI NOI MINISTRI
Immediatamente ci siamo dimessi quando il presidente Berlusconi lo ha chiesto.
LEGGETE ANCHE: Forza Italia non può essere un movimento estremista in mano a degli estremisti
Le nostre dimissioni sono state rifiutate da Letta perchè tutto il Pdl deve votare la fiducia al governo.
 
LA FIDUCIA AL GOVERNO
Questo governo è nato 5 mesi fa in un momento eccezionale perchè il partito ha saputo anteporre l’interesse del Paese a quello del partito. Ciò che ci ha tenuto insieme è stato l’elemento fondante: portare l’Italia fuori dalla crisi.
Abbiamo bisogno di un governo che governi, che ridia la fiducia. Tutti insieme con il presidente Berlusconi. Per portare avanti tutte le nostre battaglie.

“Sono sempre più convinto che non questo o quel gruppo, ma tutto il nostro partito debba votare la fiducia al governo”.

Non possiamo interrompere questa sfida che è per la rinascita del Paese, non è da partito moderato.
LEGGETE ANCHE: Elenco dei principali fatti realizzati dal Governo Letta
 
BERLUSCONI E LA GIUSTIZIA
La battaglia del Pdl e di Berlusconi è per tutti: l’uso politico della giustizia riguarda tutti i cittadini. Lui ha avuto la forza in questi 5 mesi di fare insieme a noi questa battaglia pur lasciando fare al governo ciò che serviva al Paese.